testata per la stampa della pagina

18 Paesi Stati membri Ue, tra i qualil'Italia, hanno raggiunto un orientamento generale su due regolamenti finalizzati a stabilire le disposizioni applicabili alle coppie coniugate o alle unioni registrate in situazioni transfrontaliere ovvero applicabili alle coppie di diverse nazionalità dell'UE e/o che sono proprietarie di beni in un altro Stato membro dell'UE.
I regolamenti, sui regimi patrimoniali tra coniugi e sugli effetti patrimoniali delle unioni registrate che stabiliscono il foro competente e quale legge nazionale applicare per le procedure relative alle proprietà delle coppie internazionali, "lasciano intatti gli istituti di base del matrimonio e dell'unione registrata, che rimangono materie definite dalle leggi nazionali degli Stati membri." Dal sito Consiglio UE.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Prossimi corsi in programma: