testata per la stampa della pagina
anagrafe

Il Ministero dell'Interno con circolare n. 12 del 02 ottobre 2015 ad oggetto "D.P.R. 17/7/2015, n. 126 "Regolamento recante adeguamento del regolamento anagrafico della popolazione residente, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, alla disciplina istitutiva dell'anagrafe nazionale della popolazione residente" (G.U. 14/8/2015, n. 188)"   evidenzia come la corretta attuazione delle nuove disposizioni anagrafiche introdotte dal citato dpR  n.126/2015 costituiscano la condizione essenziale per la realizzazione dell'ANPR istituita presso  il Ministero dell'interno. 
 Dopo aver elencato le principali novitą introdotte dalle nuove norme quali:
- sostituzione del  concetto di comune di iscrizione anagrafica   con quello di comune di residenza; - eliminati i riferimenti al comune di iscrizione AIRE;
- stralciata  dalle ipotesi di iscrizione e cancellazione e ricondotta ai casi di mutazione anagrafica la "fattispecie del trasferimento da altro comune o dall'estero del cittadino iscritto ";
-  introdotto,  tra le cause di cancellazione,  il trasferimento all'estero dello straniero, mentre   ne sono escluse il trasferimento della residenza in altro comune, all'estero, e il trasferimento del domicilio della persona senza fissa dimora;
-  i certificati anagrafici possono essere  rilasciati  da qualsiasi ufficio anagrafe;
- introdotto l'obbligo di identificazione del soggetto richiedente;
sottratte alla certificazione ed aggiunte il domicilio digitale , la condizione di senza fissa dimora e il titolo di soggiorno;
- l'interessato puo' accedere  ai propri dati contenuti nell'ANPR   presso qualsiasi ufficio anagrafe;
- le rilevazioni demografiche  effettuate in conformitą non pił ai modelli bensģ ai metodi, ai formati ed agli standard indicati dall'Istat e tenuto anche conto della disciplina attuativa in materia di censimento permanente;
- la vigilanza anagrafica
effettuata dal Prefetto viene riferita alla correttezza degli adempimenti anagrafici;
- l'Aire resta disciplinata dalla legge n.470/1988  e relativo regolamento di attuazione; .....

 il Ministero dell'Interno invita  i Prefetti ad  "informare e sensibilizzare i sigg.ri Sindaci in
merito alle descritte novitą normative, affinché assicurino particolare attenzione agli
adempimenti che si renderanno necessari per l'ottimale avvio del nuovo sistema, e ad adottare, fin da ora, ogni iniziativa utile per la piena realizzazione degli obiettivi posti dal legislatore Comuni".



 
 
 
 
 
Valentini Alessio.