testata per la stampa della pagina
altro

Dal sito della Presidenza del Consiglio dei MInistri Funzione Pubblica si riporta la nota su:"Con riferimento ad alcune notizie di stampa, circa la sospensione delle visite fiscali disposte dall'INPS, il Dipartimento della Funzione Pubblica precisa che tale decisione non riguarda il pubblico impiego. Il provvedimento adottato dall'INPS riguarda solo le visite disposte d'ufficio (non previste per il settore pubblico), mentre l'Istituto continuerą ad effettuare le visite richieste dai datori di lavoro (i cui oneri sono a loro carico).
Il provvedimento quindi non ha impatto sul  lavoro pubblico. Le visite di controllo sullo stato di malattia per il settore del lavoro pubblico sono disciplinate dall'art. 55 septies del d.lgs. n. 165 del 2001, che prevede sempre visite a richiesta della pubblica amministrazione. Le pubbliche amministrazioni possono chiedere le visite di controllo alle aziende sanitarie locali o all'INPS pagando il corrispettivo fatturato per ciascuna visita. Le modalitą per chiedere il controllo all'INPS sono regolate dalla circolare n. 117 del 9 settembre 2011, che prevede l'inoltro della richiesta in via telematica.
Pertanto, le pubbliche amministrazioni potranno continuare a fare domanda di visita di controllo sia alle AUSL sia all'INPS a seconda del sistema che ritengono pił conveniente ed efficace.
martedģ 7 maggio 2013."
 

 
 
 
Valentini Alessio.