testata per la stampa della pagina

Donare gli organi: una scelta in Comune

 
 
 
 
 

Gli uffici anagrafe dei Comuni sono stati individuati quali punti di raccolta e registrazione delle dichiarazioni di volontà in merito alla donazione di organi e tessuti. A tutti i cittadini maggiorenni, in occasione del ritiro o del rinnovo della carta d'identità, è offerta una modalità aggiuntiva con la quale esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione. L'estensione agli uffici anagrafe tra i luoghi in cui poter dichiarare e registrare il proprio volere sulla donazione di organi e tessuti è regolamentato dall'art. art. 3, comma 8-bis della Legge 26 febbraio 2010 n. 25 e dal successivo art. 43 del Decreto-Legge 21 giugno 2013 n. 69, così come modificato dalla Legge di Conversione 9 agosto 2013 n. 98.

 
 
 
 

Informazioni per i Comuni

 
 

In questa pagina sono disponibili i materiali e i documenti per la registrazione delle dichiarazioni di volontà su donazione e trapianto di organi e tessuti ad uso degli Uffici Anagrafe dei Comuni non ancora raggiunti dal sistema CIE on Line. L'attivazione del servizio è possibile grazie all'interazione fra il Sistema Informativo Trapianti ed i sistemi informativi comunali, realizzata secondo i principi della cooperazione applicativa. Le soluzioni applicative di cooperazione tra i due sistemi informativi sono disponibili per tutti i Comuni italiani ai sensi del Capo VI, art. 69 D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 recante "Codice dell'amministrazione digitale" (CAD), come modificato dal D.Lgs. 30 dicembre 2010, n. 235. In base alla citata disposizione normativa i Comuni potranno riusare, con gli opportuni adattamenti, i moduli software per la raccolta e trasmissione dei dati al SIT, fino al momento dell'introduzione del sistema CIE presso i propri Uffici.

Per ricevere ulteriori informazioni, scrivere a progettocomuni.cnt@iss.it

 
 

Materiale utile