testata per la stampa della pagina

Quesito della Settimana

 
 
 

Ogni settimana Anusca propone un quesito scelto tra i pi¨ interessanti risolti dai nostri Esperti. Ricordiamo che fra i servizi per i Soci Individuali e i Comuni iscritti in Quota D Ŕ disponibile l'Archivio Quesiti Risolti: una banca dati di migliaia di risposte degli esperti Anusca sempre aggiornata e in quotidiano arricchimento.


CLICCA QUI per consultare l'Archivio Quesiti Risolti

 
 
 
 

 
 
 

Certificazione anagrafica da ANPR

 
 
 

DOMANDA:

 

I CERTIFICATI CHE VENGONO RILASCIATI CON ANPR DEVONO ESSERE FIRMATI E TIMBRATI? ALCUNI COLLEGHI DICONO SI, ALTRI NO, ALTRI FIRMANO MA NON METTONO IL TIMBRO, ALTRI IL TIMBRO MA NON LA FIRMA E POI SE DEVO PRESENTARLO PER LA LEGALIZZAZIONE IN PREFETTURA, SE NON E' FIRMATO O TIMBRATO, COME SI FA?

 
 
 

RISPOSTA: (a cura di Andrea Antognoni)

 

Risposta sintetica: se il certificato Ŕ prodotto come documento cartaceo, dovrÓ senz'altro essere firmato.


Risposta analitica. La firma resta un elemento essenziale del certificato a norma dell'art. 35 del DPR n. 223/1989.
Non soltanto: il certificato da prodursi tra privati Ŕ un documento che deve soddisfare requisiti di autenticitÓ e immodificbilitÓ (deve, sostanzialmente, essere sempre verificabile la sua "originalitÓ") che in ambiente analogico (cartaceo) devono continuare a essere soddisfatti con la firma, poi eventualmente sottoposta a legalizzazione. A riprova di ci˛ si rimanda all'art. 3-bis c. 4-quater del CAD (impossibilitÓ di applicare la "firma autografa omessa" ai certificati) e soprattutto alle rilevanti modifiche apportate all'art. 62 del CAD dal decreto semplificazioni, laddove si prevede un sigillo elettronico qualificato ai certificati anagrafici prodotti da ANPR.Stiamo parlando in questo caso di documenti informatici, che per soddisfare gli standard giuridici sopra brevemente descritti, devono avere una firma digitale o un vero e proprio sigillo digitale (non il QR code attuale) al fine di garantire l'opponibilitÓ a terzi.

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

Questo quesito Ŕ stato liberamente tratto da uno dei quesiti a cui gli EspertiáANUSCA rispondono on line a tutti gli associati. Nel caso in cui gli utenti ravvisassero degli errori o delle imprecisioni, sono pregati di comunicarlo via mail a: coordinamentoquesitionline@anusca.it