testata per la stampa della pagina

Quesito della Settimana

 
 
 

Ogni settimana Anusca propone un quesito scelto tra i pi¨ interessanti risolti dai nostri Esperti. Ricordiamo che fra i servizi per i Soci Individuali e i Comuni iscritti in Quota D Ŕ disponibile l'Archivio Quesiti Risolti: una banca dati di migliaia di risposte degli esperti Anusca sempre aggiornata e in quotidiano arricchimento.


CLICCA QUI per consultare l'Archivio Quesiti Risolti

 
 
 
 

 
 
 

Trascrizione atto di divorzio formato all'estero

 
 
 

DOMANDA:

 

Una cittadina italiana ha richiesto a questo ente la trascrizione del suo divorzio avvenuto all'estero.
La cittadina Ŕ qui residente ma il comune del matrimonio Ŕ un altro comune italiano.
Si richiede se il documento presentato Ŕ corretto e ha tutti i requisiti per la trascrizione sui registri di stato civile e si chiede anche se il comune per la trascrizione Ŕ di competenza quello di residenza o dove risulta l'atto di matrimonio?









 
 
 
 
 

RISPOSTA: (a cura di Renzo Calvigioni)

 

La sentenza straniera deve essere riconosciuta efficace dal comune dove risulta iscritto o trascritto l'atto di matrimonio, non dal comune di residenza. Pertanto, trattandosi di competenza di altro comune, sarÓ l'altro comune che dovrÓ verificare la sussistenza dei requisiti richiesti dall'art. 64 della legge 218/1995.





 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

Questo quesito Ŕ stato liberamente tratto da uno dei quesiti a cui gli EspertiáANUSCA rispondono on line a tutti gli associati.
Nel caso in cui gli utenti ravvisassero degli errori o delle imprecisioni, sono pregati di comunicarlo via mail a: coordinamentoquesitionline@anusca.it