testata per la stampa della pagina

Dal sito del MInistero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali si riporta la new su:" Le modifiche introdotte dal decreto legge 6 luglio 2012, n.95, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n.135, che hanno interessato le Autonomie Locali, hanno stabilito un indirizzo normativo finalizzato al contenimento della spesa ed alla razionalizzazione delle risorse.
Il legislatore, in particolare, con l'art.19 ha individuato nelle forme associative un valido strumento per la razionalizzazione della spesa e per il conseguimento di una maggiore efficienza dei servizi resi, soprattutto dai piccoli comuni.
L'esperienza consolidata delle unioni nate prima del descritto obbligo normativo testimonia come tali strumenti siano i pi¨ idonei al conseguimento di politiche integrate, di uniformitÓ nell'erogazione di servizi, del raggiungimento di standard operativi e qualitativi elevati e di economie di scala per tutti i comuni aderenti.
Il presente lavoro vuole offrire una breve sintesi della tempistica e delle modalitÓ attuative della gestione.
╗ Presentazione "Esercizio associato di funzioni"
╗ Determinazione limite demografico - Elenco regioni (in aggiornamento)."

 
 
 
Valentini Alessio.