testata per la stampa della pagina
elettorale

Dal sito della Prefettura di Avellino si riporta la circolare:"
PROT. N. 1589/S.E. del 7 gennaio 2013 ad OGGETTO: Elezioni politiche di domenica 24 e lunedì 25 febbraio 2013 - Rilevazione del numero degli elettori.-
 Al fine di consentire a questo Ufficio di corrispondere ad analoga richiesta del Ministero dell'Interno oltre che di predisporre il piano di riparto delle schede di votazione, sia della Camera dei Deputati che del Senato della Repubblica, si pregano le SS.LL. di voler effettuare le seguenti DUE rilevazioni del corpo elettorale, utilizzando gli allegati modelli da trasmettere a questa Prefettura, una volta compilati in ogni loro parte ed entro le date indicate, tramite fax al numero 0825-798364 oppure 0825-798666:
ENTRO DOMENICA 20 GENNAIO 2013 (decimo giorno successivo a quello di affissione del manifesti di convocazione dei comizi) - I dati relativi a questo corpo elettorale, da riportare nel modello corrispondente, dovranno comprendere il numero degli elettori effettivi e, cioè, degli
elettori iscritti nelle liste elettorali da cui siano stati previamente scorporati sia gli elettori che alla data di domenica 24 febbraio 2013, primo giorno della votazione, non avranno compiuto il 18° anno di età (art. 33 del T.U. n. 223/1967) che tutti gli elettori residenti all'estero che, ai sensi dell'art. 1 della legge 27.12.2001, n. 459, hanno diritto di votare per corrispondenza nella circoscrizione estero presso la quale risiedono.
 
ENTRO SABATO 9 FEBBRAIO 2013 (quindicesimo giorno antecedente quello della votazione)
- I dati relativi a questa rilevazione, da riportare nel corrispondente modello, dovranno
comprendere il numero degli elettori effettivi, come riportato nella precedente rilevazione del 20 gennaio 2013, detratto del numero degli elettori deceduti e maggiorato degli elettori residenti all'estero optanti per il voto in Italia e degli elettori residenti all'estero negli Stati in cui NON sia stato possibile concludere le intese per l'esercizio del diritto di voto per corrispondenza. I nominativi degli elettori optanti per il voto in Italia e l'elenco degli Stati in cui
non si applicano le disposizioni relative al voto per corrispondenza saranno comunicati a codesti Comuni entro il trentesimo giorno antecedente la data della votazione (25 febbraio 2013), ai sensi
dell'art. 4 della citata legge 27.12.2001, n. 459.
Al numero degli elettori così ottenuto dovranno ulteriormente detrarsi, se ne sussiste la circostanza, quegli elettori che, in quanto appartenenti alle categorie di residenti "temporaneamente all'estero" per motivi di servizio o missioni internazionali, previste dall'art. 2
del decreto legge 18.12.2012, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 31.12.2012, n. 232, abbiano fatto domanda di esercitare il proprio diritto di voto all'estero per corrispondenza.
 Come si evince dai citati modelli, gli elettori dovranno essere ripartiti, distintamente per sezione ed in totale, in elettori votanti per la sola Camera (gli elettori, cioè, compresi tra 18° ed il 25° anno di età, a fianco dei quali è stata apposta sulle liste sezionali la lettera "C") ed elettori votanti anche per il Senato (gli elettori, cioè, che alla data del 24 febbraio 2013 avranno compiuto il 25° anno di età), indicando, altresì, l'intero corpo elettorale del Comune,
per sezione ed in totale.
 Si precisa che sui modelli allegati il numero degli elettori dovrà essere distinto per maschi,femmine e totale, anch'esso per ogni singola sezione del Comune ed in totale.
 Nel modello relativo alla comunicazione numero 2 di sabato 9 febbraio 2013 dovrà essere indicato, in calce, nelle corrispondenti sezioni, il numero, distinto anch'esso per maschi, femmine e totale, degli elettori residenti all'estero optanti per il voto in Italia e degli elettori residenti all'estero negli Stati in cui non è stato possibile applicare le disposizioni relative al voto per corrispondenza nonché, se presenti, degli elettori "temporaneamente all'estero" ricadenti nelle categorie
contemplate dall'art. 2 del citato decreto legge n. 223/2012.
 Confidando nella consueta, fattiva collaborazione delle SS.LL., si raccomanda nuovamente la massima puntualità nella trasmissione delle suindicate tre comunicazioni.
p. Il Prefetto Il Vice Prefetto - Dr. Pino -."

 
 
 
Valentini Alessio.