testata per la stampa della pagina
privacy

Emanato dal  Garante per la protezione dei dati personali il  parere sullo schema di decreto che disciplina la piattaforma digitale per la notifica degli atti della Pubblica Amministrazione a cittadini e imprese. Come previsto nella bozza del Dpcm, predisposto dal Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, le "Pubbliche Amministrazioni  potranno avvalersi di un'unica piattaforma , gestita da PagoPa, attraverso la quale contattare i soggetti interessati su tre tipologie di domicilio digitale, ovvero indirizzi Pec appositamente individuati. Sono state previste anche modalitÓ alternative di notifica e di accesso alla documentazione per garantire il servizio anche ai cittadini, magari quelli pi¨ anziani, che non dispongono ancora di un indirizzo Pec oppure di un'identitÓ digitale Spid o della Cie (Carta di identitÓ elettronica), necessarie per accedere alla piattaforma".
- Fonte: sito del Garante per la protezione dei dati personali  - il "Parere sullo schema di d.P.C.M., da adottare ai sensi dell'art.26, comma 15, del d.l. 16 luglio 2020, n. 76, in materia di Piattaforma per la notificazione degli atti della pubblica amministrazione - 14 ottobre 2021 [9716841]"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Prossimi corsi in programma: