testata per la stampa della pagina
anagrafe

A seguito di quesiti in merito alle richieste di registrazione presso gli Uffici di
Anagrafe di contratti di convivenza stipulati tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari sprovvisti
di permesso di soggiorno, per i quali alcuni Tribunali avrebbero disposto l'iscrizione anagrafica degli
stranieri sottoscrittori di un contratto di convivenza, anche se irregolarmente soggiornanti, il Ministero dell'Interno ha emanato in data 21 settembre 2021 la Circolare DAIT n.78/2021. 
Su tale rilevante questione si Ŕ espresso di recente anche l'Avvocatura Generale dello Stato, a seguito
di una richiesta di parere  in riferimento alla
opportunitÓ di proseguire un contenzioso relativo alla registrazione anagrafica effettuata da un Comune  dell'accordo di convivenza tra una cittadina italiana e un cittadino extracomunitario privo del
permesso di soggiorno e, quindi, irregolare sul territorio dello Stato. L'organo consultivo , dopo aver illustrato la L.n.76/2016,  conclude: 
- "alla registrazione del contratto di convivenza non
pu˛ essere certamente riconosciuto il carattere di debita attestazione, dal momento che, a monte,
manca la preliminare regolaritÓ del soggiorno in Italia" del soggetto extracomunitario "necessaria
per concludere il contratto stesso"."
Quest'ultimo, in particolare, non pu˛ essere considerato un componente della famiglia
anagrafica, "in quanto privo di valido documento di soggiorno e quindi irregolare sul territorio dello
Stato".
L'Avvocatura Generale dello Stato conclude le proprie osservazioni, evidenziando come il
"requisito della dichiarazione anagrafica previsto dal predetto comma 37 dell'art. l della Legge n.
76/2016, sia posto dall' Ordinamento al fine di consentire la puntuale identificazione di tutti i
soggetti stranieri che circolano sul territorio dello Stato, e quindi, a tutela di un interesse generale,
quale quello della sicurezza e dell'ordine pubblico."
- cfr.  Circolare Ministero dell'Interno  DAIT n.78/2021 ad oggetto "Registrazione anagrafica dei contratti di convivenza".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Prossimi corsi in programma: