testata per la stampa della pagina
enti locali




Il Ministero dell'Interno, per rispondere a diverse richieste da parte dei Comuni, ha formulato uno specifico quesito al Consiglio di Stato sul corretto computo del quorum dei due terzi dei consiglieri assegnati, previsto dall'art. 6, comma 4, del D.lgs. 18 agosto 2000, n.267 (TUEL), necessario nei consigli comunali per approvare lo statuto o le modifiche statutarie. In particolare, "alla possibilitÓ di computare anche il sindaco nella determinazione del numero dei voti necessario, non risultando al riguardo una uniformitÓ nelle interpretazioni giurisprudenziali".

Altro quesito posto: "Il criterio di arrotondamento che si debba applicare nel caso in cui, nel calcolo del quorum richiesto, la divisione dia come resto un numero con decimali".

Per approfondimenti Cfr.:
- Circolare Ministero dell'Interno prot.1454 del 4 febbraio 2021 "Parere Consiglio di Stato. Modifiche statutarie. Calcolo del quorum dei due terzi dei consiglieri assegnati." circ-prot1454-autoloca-04-02-2021.pdf
- Il parere del Consiglio di Stato

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Prossimi corsi in programma: