testata per la stampa della pagina

39° Convegno Nazionale ANUSCA

 

Abano Terme (PD), 2/6 Dicembre 2019

 
 
 

GIOVEDÌ 5 DICEMBRE 2019 - 1ª SESSIONE

 
 
 
 

Ad Abano Terme un focus su tutte le novità in materia elettorale


Come da tradizione la mattinata del giovedì è stata dedicata in larga parte ad interventi in materia elettorale. Ha coordinato la sessione di lavoro Stefano Filippini, del Comune di Milano. 
Prima degli interventi in materia elettorale, Saverio Gazzelloni, Direttore Centrale per la raccolta dati di ISTAT, ha dato l'avvio ai lavori della mattinata con un intervento sugli intrecci tra Censimento Permanente e ANPR. Nel corso del suo intervento Gazzelloni ha tracciato un bilancio di questa importante novità statistica. "La cosa che colpisce molto - ha dichiarato Gazzelloni - è che strutturalmente la popolazione sta reagendo come nel 2018: già da quest'anno vediamo notevoli miglioramenti".
La serie degli interventi sul tema principale della sessione di lavoro è stata inaugurata da Elena Turci che ha illustrato, dopo il varo di ANPR, ipotesi di riforma del servizio elettorale. 
Sempre in tema di proposte di riforma anche il Vice Prefetto Fabrizio Orano della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali ha tracciato il quadro delle ipotesi di modifica della legge elettorale in termini di riduzione del numero dei Parlamentari. Orano ha spiegato che è difficile predire con certezza in quale quadro si muoverà il legislatore. In ogni caso la macchina elettorale, da sempre meccanismo molto complesso, subirà ulteriori modifiche dalla futura legge elettorale, andando dunque incontro a una nuova stagione di ritocchi alle procedure tecniche, con le eventuali problematiche legate a questo processo. 
E ancora, il dirigente del Comune di Novara Paolo Cortese ha posto all'attenzione della platea alcune proposte sulle funzioni dei Comuni in tema elettorale, nello specifico sulla propaganda e sulle sedi dei seggi. 
Prima di Fabrizio Orano è intervenuto Sergio Santi che ha trattato l'argomento, oggetto di tanti quesiti tecnici, delle conseguenze sulla capacità elettorale dei cittadini a seguito di provvedimenti degli organi giudiziari e dell'attività amministrativa. 
La sessione si è conclusa con la relazione di Luigi Balestra, accademico dell'Università di Bologna, il quale ha fatto il punto, a tre anni dall'introduzione normativa, dell'istituto delle unioni civili. Al termine c'è stato anche tempo per la relazione di Giuseppe Feltrin (Coordinatore centro trapianti Veneto).


È stata vivace, nella mattinata, anche l'agenda della sala delle manifestazioni collaterali: hanno aperto la serie Patrizia Dolcimele e Rosalia Messina che hanno condotto un workshop sulle cancellazioni anagrafiche per irreperibilità accertata. Successivamente, l'avvocato Giovanni Pellacchia ha illustrato gli effetti dell'amministrazione di sostegno nello stato civile.