testata per la stampa della pagina
legislazione

Entrato in vigore in data 16 febbraio 2019 il Regolamento Europeo UE 2016/1191 che promuove la libera circolazione dei cittadini semplificando i requisiti per la presentazione di alcuni documenti pubblici nell'Unione e che modifica il Regolamento (UE) n. 1024/2012. 
Il predetto Regolamento abolisce la necessitÓ di legalizzare alcuni documenti pubblici quali i certificati di atti di stato civile quali:
- i certificati di nascita, decesso, matrimonio, unioni , cittadinanza,...., 
- i certificati di capacitÓ matrimoniale, di scioglimento di matrimonio o unione civile, di  annullamento o  divorzio o  separazione legale, . ...
- i certificati di esistenza in vita,
- i certificati di filiazione, di adozione, 
- i certificati di residenza e domicilio, 
- i certificati penali,....
- e anche quelli che certificano il cambiamento di nome, il diritto di voto ,.......
I documenti pubblici rilasciati dalle autoritÓ di uno Stato membro da presentare alle autoritÓ di un altro Stato membro devono essere accettati senza necessitÓ di legalizzazione o di Apostilla, nÚ di traduzione se rilasciati su appositi moduli standard multilingue. 
-  cfr. La circolare del Ministero dell'Interno - Direzione Centrale dei Servizi Demografici -  n. 2/2019 concernente i moduli standard multilingue ai sensi del Regolamento UE 2016/1191.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Prossimi corsi in programma: