testata per la stampa della pagina

A Bergamo il Comune organizza il primo CIE Day

 

In collaborazione con Anusca e il poligrafico dello Stato

 
 
 
 
 

Lo scorso 21 ottobre dalle 10 alle 18, il Comune di Bergamo ha organizzato in Piazza Matteotti, il primo CIE DAY in collaborazione con ANUSCA e Poligrafico dello Stato. L'idea che ha spinto ad organizzare questa iniziativa parte dal fatto che dal 30 settembre l'accesso ai servizi on line della PA Ŕ possibile solo con CIE, CNS e SPID.

Pochi sono i cittadini che conoscono tuttavia le modalitÓ di usare la carta d'identitÓ elettronica per accedere on line ai servizi. Occorre scaricare una applicazione chiamata CIE-ID sul proprio smartphone oppure il software CIE sul proprio PC con installato un lettore di smart card con lettura NFC. Il Comune di Bergamo ha organizzato all'interno dell'iniziativa diversi servizi. In primo luogo ha potenziato gli sportelli che rilasciano il PIN/PUK, in secondo luogo ha accolto i cittadini che si erano prenotati per configurare insieme il cellullare e fare vedere come usa la carta. Accanto a questo, era presente un piccola area in cui venivano mostrati i tutorial realizzati dal IPZS e dal Comune in merito alle modalitÓ di autenticazione, all'avviso di scadenza della carta e di promozione dei servizi on line del Comune di Bergamo. A tutti i cittadini che hanno partecipato venivano consegnati materiale informativo e gadget consistente un una flash memory di 8 GB con all'interno tutti i video tutorial che spiegano le modalitÓ di utilizzo.
 
NovitÓ dell'iniziativa Ŕ stata anche la recente applicazione CIE-SIGN che il Poligrafico ha realizzato per sottoscrivere con modalitÓ di firma elettronica avanzata qualsiasi documento digitale. 
Quindi con 22 euro per 10 anni (2 euro all'anno) al cittadino viene consegnato uno strumento sicuro che
1. Lo identifica in modalitÓ fisica sicura (con possibilitÓ di riscontrare il chip della carta tramite l'app IDEA)
2. Gli consente di accedere on line ai servizi di tutta la PA sia da smartphone che da PC
3. Gli consente di espatriare nei paesi dell'UE e stati convenzionati
4. Gli consente di sottoscrivere elettronicamente con valore legale ex art 2702 del codice civile.

All'iniziativa ha partecipato il Presidente ANUSCA Paride Gullini, il dott. Stefano Imperatori, Dirigente del Poligrafico dello Stato che si occupa di CIE ed i suoi collaboratori, il dott. Stefano Arbia, il dott. Serafino Leoni e la dott.ssa Antonella Catalano. Alla presenza del vice Sindaco Avv. Sergio Gandi e del dirigente dott. Alessandro Francioni si Ŕ poi aggiunto il Prefetto di Bergamo dott. Enrico Ricci che si Ŕ complimentato per l'iniziativa finalizzata a promuovere in tutti i cittadini la CIE.

Molti cittadini hanno frequentato lo stand del Comune ed Ŕ interessante notare che fossero di tutte le fasce di etÓ; anche le persone pi¨ anziane non hanno trovato difficoltÓ nel farsi spiegare il funzionamento della tecnologia. Se consideriamo che anche per noi operatori pubblici, un dispositivo di firma digitale ha un costo che pu˛ partire da 30 fino a 70 euro possiamo immaginare il vantaggio significativo nell'usare questo strumento di firma.

 
 

 

Vai alla pagina del nuovo progetto Anusca con il Poligrafico dello Stato

 
E scopri tutti gli scenari di utilizzo della CIE
 
 
.